Olio 31: scopriamo come ottenere tutti i vantaggi

olio 31

Cos’è l’olio 31? Suggerimenti per ottenere il massimo

Olio 31 è una miscela di oli essenziali puri estratti da erbe medicinali. È antibatterico, purificante, aiuta a rigenerare i muscoli dopo la pratica sportiva e agisce come un efficace antidolorifico.

Estratto dalle erbe, dalle radici o dalle bacche di 31 erbe medicinali, questo prodotto offre molti vantaggi. Citronella, limone, menta, menta, finocchio, tea tree, eucalipto, rosmarino, anice, timo, ginepro, cannella, mentolo, salvia sono solo alcune delle piante che intervengono nella produzione di questo prodigioso olio che è uno dei prodotti nativi dei monasteri.
I monaci furono i primi farmacisti del mondo antico e oggi dobbiamo loro molto per la produzione dei prodotti più divini. Il corpo monastico è formato dall’interazione di tecniche corporali, comprese le costruzioni monastiche dello spazio, dieta, salute, igiene e trattamenti terapeutici, ed è dall’applicazione di questi precetti fondamentali che ha origine l’olio 31.

La formulazione di questa miscela di erbe è antico e proviene dalla Svizzera. Oggi in commercio ne esistono tantissime tipologie, ma ci sono alcune piante che non possono mancare nella ricetta, come il rosmarino, la lavanda, l’eucalipto, la menta, l’arancia, il limone, il timo e la melissa.

Gli usi prodigiosi di Olio 31

Ma a cosa serve Olio 31? Ci sono molte funzioni. Può essere utilizzato in vari modi e per combattere numerosi disturbi; In caso di mal di gola è sufficiente fare dei gargarismi aggiungendo tre gocce di olio a mezzo bicchiere d’acqua.

Leggi anche:  Chiropratico o osteopata? Per il mal di schiena è meglio osteopata o chiropratico?

Oppure scaldare il succo di un limone e versare due gocce di olio e fare i gargarismi, sarà utile anche contro la tosse. In caso di raffreddore o problemi respiratori potete mettere due gocce nel fazzoletto per respirare i vapori che vi aiuteranno anche in caso di congestione nasale. Puoi anche appoggiarlo direttamente sul cuscino, per favorire una corretta respirazione notturna.
Impossibile non citare le classiche fumigazioni: scaldate l’acqua e quando bolle aggiungete qualche goccia insieme a mezzo cucchiaino di bicarbonato, poi inclinate la testa con un asciugamano e respirate i vapori per almeno dieci minuti.

Infine, un uso finale è destinato a disinfettare e profumare gli ambienti, grazie alle sue proprietà antibatteriche e antisettiche.

I vantaggi del composto di Olio 31.

Molti sono gli usi di questo olio miracoloso, che viene generalmente utilizzato per problemi respiratori come raffreddori, tosse, catarro, congestione nasale e mal di testa, ma anche per problemi muscolari e articolari.

Abbiamo capito che le proprietà di questo olio sono molte, da antibatteriche, antisettiche, analgesiche a antireumatiche, diuretiche e digestive. Infatti questo prodotto, oltre a fornire un immediato sollievo contro il raffreddore, favorisce la digestione e aiuta contro la stitichezza.

Olio 31 è un regolatore intestinale naturale e può essere utilizzato anche per periodi molto lunghi senza creare problemi. Basta aggiungere tre gocce a una tazza di tisana (va bene anche la camomilla o il latte caldo) con due cucchiaini di miele (per un tocco di dolcezza) e qualche goccia di olio d’oliva. La bevanda calda va bevuta al mattino a stomaco vuoto e la sera prima di coricarsi.

L’uso esterno dell’olio 31 favorisce anche la digestione e la stitichezza. Basta massaggiare l’olio sulla pancia per trarne benefici miracolosi. In caso di stitichezza si possono aggiungere anche qualche goccia in bagno, in questo caso funzionerà anche come diuretico. La guarigione monastica si concentra sull’intero spettro delle tecnologie di guarigione, dalla gestione del corpo alla prevenzione delle malattie, alla cura dei malati e alla preparazione del cadavere per la sepoltura. L’obiettivo era raggiungere l’armonia tra corpo e anima attraverso la moderazione del comportamento.

Leggi anche:  Dieta e nuoto. La dieta perfetta per chi fa nuoto