Il pane azzimo in cucina

pane azzimo

Conoscete questo pane?

Il pane azzimo è un tipo di pane che, anticamente, si otteneva semplicemente mescolando acqua e farina, naturalmente integrale. Prima dell’invenzione dei forni, la cottura avveniva su lastre di pietra.
Questo tipo di pane viene prodotto in quantità considerevoli ancora oggi, nonostante l’aspetto del lievito. Pur essendo della sua veneranda età, è ancora un pane moderno, utilizzato soprattutto da chi vuole prevenire o sanare importanti squilibri nutrizionali.
Se rientri anche tu nella categoria delle persone che hanno difficoltà a digerire il pane classico, cioè il pane a lievitazione naturale, scopri i liquori digestivi Holyart, che sono un ottimo rimedio.

Ricette culinarie

Nonostante sia poco utilizzato sulle tavole italiane, questo tipo di pane si presta ugualmente ad essere utilizzato in varie ricette.
Si acquista molto facilmente, ma ha anche un importante vantaggio: la preparazione. Viene infatti realizzato con diverse farine, come bianca, farro, avena, integrale, ecc.
Un’altra caratteristica di questo pane è la sua friabilità. In effetti, può essere scomposto in bocconcini, che molti ristoranti utilizzano per creare soluzioni culinarie creative.
Ma come cucinare questo tipo di pane per esaltarne al massimo il sapore? Le ricette sono diverse, ma quella proposta di seguito raggiunge l’obiettivo.

Lasagne con verdure senza lievito

Difficile rinunciare alle lasagne, anche d’estate. Oltre alla classica, ci sono molte versioni di lasagne, dove si cambia il ripieno. Ma in questa ricetta, al posto delle lasagne all’uovo o di grano duro, si usa il pane azzimo. È una ricetta leggera e veloce che sicuramente vi piacerà.
Le lasagne al matzo possono essere condite in tanti modi, utilizzando verdure fresche di stagione o condimenti classici, come mozzarella e ragù o nella versione pizzaiola. Trattandosi di un pane molto versatile, la fantasia si può scatenare in tutta la sua potenza. Per la ricetta delle lasagne alle verdure vi servono i seguenti ingredienti:
• 200 grammi di pane azzimo;
• 2 zucchine chiare e medie;
• 1 peperone rosso piccolo;
• 1 scalogno;
• mezza melanzana;
• basilico;
• formaggio grattugiato;
• olio extravergine d’oliva;
• Sale;
• Pepe. La besciamella sarà pronta, a meno che non preferiate acquistarla al supermercato. Gli ingredienti sono i seguenti:
• mezzo litro di latte;
• 50 grammi di farina;
• 50 grammi di burro;
• Sale;
• Pepe. Il procedimento per preparare le lasagne è il seguente:
• Tagliare le verdure a cubetti e metterle da parte. Quindi prendete lo scalogno, pulitelo bene e iniziate a tritarlo;
• mettere in una padella un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva, metterlo sul fuoco e aggiungere lo scalogno tritato;
• dopo aver rosolato lo scalogno, unire le verdure, un po’ di sale e pepe e far cuocere in modo che non diventino sode e tenere;
• tritare il basilico e aggiungerlo alle verdure;
• Nel frattempo iniziate a preparare la besciamella scaldando il burro in una casseruola, a cui si aggiunge la farina;
• mescolate energicamente, fate tostare per circa un minuto, aggiungete il latte tiepido, un po’ di sale e pepe e mescolate fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea;
• prendere una pirofila e stendere un cucchiaio di besciamella sul fondo, coprendolo completamente;
• iniziare a stendere uniformemente il primo strato di pan di spagna senza lievito e poi aggiungere una parte della besciamella e le verdure;
• dopo aver spolverato un po’ di formaggio grattugiato, creare un altro strato sempre con lo stesso procedimento, fino a quando rimangono quattro strati. Questa è la procedura. Le lasagne vengono poi infornate per 50 minuti a 180 gradi. Ricordarsi di coprire il piatto con un foglio di alluminio. Una volta cotti, fateli raffreddare prima di servirli.

Leggi anche:  La chiesa e il rispetto della Natura