Il cioccolato fondente, controindicazioni: benefici sulla salute e effetti negativi del cioccolato

29
gli effetti negativi del cioccolato

Oggi parliamo degli effetti negativi del cioccolato, delle controindicazioni del cioccolato fondente e anche di cioccolata effetti collaterali.

E’ un alimento derivato dai semi dell’albero del cacao, Theobroma cacao, è anche un cibo goloso ma che ha tantissime virtù terapeutiche di cui vi parleremo in questo articolo.

Portato in Europa dall’America da Cristoforo Colombo, il cioccolato è sempre stato un cibo demonizzato, ritenuto a torto responsabile di vizi e disturbi. La verità per fortuna è diversa perché è stato provato poi che il cioccolato fa si bene alla salute a condizione di non abusare. Vediamo infatti il cioccolato fondente, controindicazioni e effetti negativi del cioccolato.

Il cioccolato è chiamto anche “cibo degli dei” perché era consumato dai Maya e dagli Atzechi soprattutto nei cerimoniali sacri. Questo alimento è stato spesso oggetto di studi, film e libri e aveva fatto polemiche sul fatto che sia davvero un toccasana o no.

I diversi tipi di cioccolata: cioccolato fondente, controindicazioni e effetti negativi del cioccolato

effetti negativi del cioccolato fondente

Bisogna sapere prima di tutto che solo il cioccolato fondente che contiene almeno 90% di cacao amaro è benefico per la nostra salute e che il resto dei derivati del cioccolato non ha benefici per il nostro organismo.

La qualità è anche molto importante poiché ci siano differenti specie di cacao:

  • In primo luogo il Cacao criollo o cacao nobile, il più caro di tutti, è estratto da semi che sono bianchi e non molto amari e profumati. Lo troviamo soprattutto in America centrale e nel nord del Sudamerica;
  • Di qualità minore è il Cacao Trinitario che troviamo in Amazzonia e anche in Messico, Colombia, Caraibi e Venezuela. La sua produzione è abbastanza limitata.
  • In fine il Cacao forastero che è il cacao di consumo e quello più a buon mercato, estratto da semi viola e ha un gusto amaro. Lo troviamo in Africa occidentale, nel Brasile e nell’Asia orientale;
Leggi anche:  Chiropratico o osteopata? Per il mal di schiena è meglio osteopata o chiropratico?

Curiosità: il cioccolato era un cibo consumato solo dalle alte caste nella cultura atzeca. Essendo considerato come un cibo nobile e pregiato, il cioccolato si usava anche come moneta ed era chiamato per questo Amygdalae pecuniariae cioè mandorla di denaro. La parola “cioccolato” viene dall’atzeco nahuatl xocoatl usata per definire il cacao contraffatto (spesso i gusci vuoti dei semi si riempivano di fango).

Adesso vediamo quali vantaggi ci sono nel consumare il cioccolato e quali sono gli effetti negativi del cioccolato.

Cioccolata, proprietà e benefici. Cioccolato fondente, controindicazioni e effetti negativi del cioccolato

Iniziamo ad elencarvi le virtù del cioccolato cominciando con i componenti del cacao:

  • proteine;
  • ferro;
  • lipidi;
  • glucidi,
  • sali minerali (magnesio, potassio, calcio, fosforo, ferro, zinco, rame, manganese, selenio e sodio);
  • vitamine del gruppo B, K e J;
  • aminoacidi (acido aspartico e acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina);
  • tiramina;
  • caffeina;
  • teobromina;
  • feniletilamina;
  • flavonoidi;
  • polifenoli;
  • serotonina.

Cioccolato fondente: controindicazioni. Calorie, valori nutrizionali e effetti negativi del cioccolato

effetti negativi del cioccolato

Eccovi i valori nutrizionali corrispondenti a 100 grammi di cioccolato fondente:

100g di cioccolato fondente contiene 3,2g di Proteine, 33,4g di Lipidi, 60,3g di Carboidrati, 0,3g di Lecitina pura e 20mg di Calcio. Troviamo anche 80mg di Magnesio in 100g di cioccolato fondente e 130mg di Fosforo. Il cioccolato fondente contiene inoltre 2mg di ferro e 0,7mg di Rame.

Nel cioccolato fondente ci sono poi tante vitamine come La Vitamina A che troviamo con 40IU, la Vitamina B con 0,06mg, la Vitamina B2 con 0,06mg, la Vitamina C con 1,14mg, la Vitamina D con 50IU e la Vitamina E con 2,4mg.

In fine il totale delle calorie è di 495,2 kcal per il cioccolato fondente contro le 514 kcal di quello al latte.

Leggi anche:  Centrifugato drenante: ricette fai da te per la ritenzione idrica con buoni frullati drenanti

Ecco la raggione per la quale il cioccolato, che è sempre stato bandito dalle diete per il suo alto contenuto calorico, sta guadagnando fiducia anche da parte di quelli che sono più attenti alla linea grazie a delle doti nascoste che avrebbero effetti positivi sulla salute.

Sapevate che il cioccolato viene anche utilizzato nelle candele assorbiodori?

Quali sono le proprietà del cioccolato fondente? Controindicazioni e effetti negativi del cioccolato

  1. Proprietà anti-age: il cacao previene e attenua i segni dell’invecchiamento contenendo un’alta concentrazione di principi antiossidanti. Il cioccolato è spesso paragonato al vino rosso, al tè ed ai frutti di bosco;
  2. Proprietà antidepressive: Il cioccolato fondente ha la funzione di stimolare il sistema nervoso centrale e quindi di migliorare l’umore, incrementare la serotonina ed aiutare a combattere la depressione e l’ansia;
  3. Proprietà afrodisiache: il cioccolato fondente tende ad eccitare lo stimolo sessuale essendo un cibo afrodisiaco;
  4. Proprietà energetiche: il cacao un elemento ricco di glicidi e lipidi e anche di vitamine e carboidrati, è una buona fonte di energia;
  5. Proprietà anticolesterolemiche: il cacao ccontribuisce al regolamento del livello di colesterolo nel sangue;
  6. Proprietà immunizzanti: il cioccolato stimola anche il sistema immunitario e lo rafforza;
  7. Proprietà protettive: il cacao previene infarti ed ictus grazie al magnesio, e grazie agli antiossidanti e i flavonoidi. Il cacao protegge anche la pelle dai raggi nocivi del sole;
  8. I composti bioattivi presenti nel cacao possono migliorare la circolazione sanguigna nelle arterie e contribuire alla diminuzione della pressione arteriosa.
  9. Proprietà antianemiche: Viene consigliato il cioccolato fondente a chi soffre di anemia, perché contiene ferro ma va consumato con la vitamina C per essere facilmente assorbito come per esempio la fragola con il cioccolato;
  10. Il cioccolato fondente influisce sulla funzione del cervello migliorando il flusso di sangue al cervello inoltre è stato provato che aiuta a migliorare significativamente la funzione cognitiva nei pazienti anziani con insufficienza mentale.

Cioccolata: tutti gli utilizzi (ma occhio agli effetti negativi del cioccolato)

Negli ultimi anni il cioccolato ha conquistato molto di più che pasticceri e golosi debuttando nel mondo dell’estetica e del benessere con la coco-terapia che aiuta a migliorare l’umore, i capelli e la pelle.

Leggi anche:  Chiropratico o osteopata? Per il mal di schiena è meglio osteopata o chiropratico?

I massaggi esfolianti al cacao sono molto in voga e aiutano a rinnovare e a rinfrescare l’aspetto della pelle. Il cioccolato è ottimo anche nei trattamenti anti cellulite grazie al suo effetto drenante.

Molto diffuso anche l’uso di maschere per i capelli al cioccolato che possono nutrire e rinfrescare il colore dei capelli. Potete far sciogliere del cacao fondente a bagnomaria, oppure usare quello in polvere amalgamato con un uovo, del succo d’arancia, due cucchiai di miele ed uno d’olio d’oliva o di mandorle dolci. Spalmate il tutto sui capelli e lavate dopo due ore. Potete anche aggiungere dell’henné per un effetto più corposo e per capelli più sani e robusti e se invece volete ottenere capelli più lucidi aggiungete due cucchiaini di aceto di mele.

Ricordatevi che il cioccolato non presenta solo vantaggi ma esistono anche gli effetti collaterali e effetti negativi del cioccolato.

Cioccolato fondente: controindicazioni, effetti collaterali e effetti negativi del cioccolato

  • Fate attenzione, occhio al Cioccolato fondente: controindicazioni serie e effetti negativi del cioccolato. Infatti il cacao è spesso sconsigliato a quelli che soffrono di mal di testa perché contiene sostanze eccitanti e della teobromina;
  • Da evitare il consumo di cioccolato anche per chi soffre di insonnia ed iperattività, poiché contiene caffeina;
  • La teobromina che si trova nel cioccolato riduce la pressione dello sfintere esofageo inferiore, quindi è sconsigliato consumare cacao a chi soffre di ernia iatale;
  • Anche chi soffre di tachicardia deve evitare di mangiare il cioccolato a causa della caffeina;
  • Il cioccolato causa in certi casi reazioni allergiche cutanee perché scatena picchi d’istamina;
  • Il cioccolato contiene inoltre anandamide, una sostanza che può creare dipendenza, per questo chi soffre di disturbi dell’umore deve consumarlo con moderazione.
  • E’ sconsigliato poi anche alle donne incinte ed ai diabetici tipo1.

Ti consigliamo anche la lettura del nostro articolo sulle candele assorbiodori.

Leggi qui se vuoi approfondire sugli effetti negativi del cioccolato.